Commissione speciale per la prevenzione

Newsletter elettronica sulla prevenzione, 5a edizione, febbraio 2024

Commissione speciale per la prevenzione

Newsletter elettronica sulla prevenzione, 5a edizione, febbraio 2024

Editoriale di Jens Jühling
Presidente della Commissione speciale ISSA sulla prevenzione, per la eNewsletter
Febbraio 2024

Jens Jühling

Cari Colleghi,

Siamo orgogliosi di presentare la quinta edizione della eNewsletter della Commissione Speciale sulla Prevenzione dell'ISSA. Possiamo guardare indietro a un anno particolarmente ricco di eventi e di successi, segnato dal 5° Congresso mondiale sulla sicurezza e la salute sul lavoro, tenutosi a Sydney, in Australia, dal 23 al 27 novembre 30 – una pietra miliare condivisa nella creazione di luoghi di lavoro sicuri per tutti – e abbiamo entusiasmanti argomenti futuri.

Le Sezioni di Prevenzione sono state attivamente coinvolte nella realizzazione di vari eventi, realizzando a contributo significativo al programma del 23° Congresso Mondiale. Abbiamo organizzato simposi e sessioni tecniche con argomenti interessanti e rilevanti incentrati su salute mentale, salute e sicurezza sostenibili sul lavoro e digitalizzazione, tra cui: 

  • Vision Zero per luoghi di lavoro mobili – Come creare una cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro non stazionari
  • Vision Zero nel settore delle costruzioni
  • Trasformazione digitale e fattore umano nella sicurezza di macchine e sistemi: opportunità e rischi
  • Educazione e Formazione verso una cultura del Danno Zero
  • Cammina sulla linea: una VISIONE ZERO per le catene di fornitura globali
  • La collaborazione è fondamentale: fattori di successo per un cambiamento culturale SSB nei luoghi di lavoro globali di Vision Zero. 

Abbiamo anche tenuto il 12° Festival Internazionale dei Media per la Prevenzione (IMFP) con film e prodotti multimediali creativi e di grande ispirazione inviati da tutto il mondo. Ogni progetto ha rappresentato un grande lavoro e impegno per aumentare la consapevolezza sulla sicurezza e la salute sul lavoro in tutto il mondo. Nel loro insieme sono stati tutti un grande successo e ne è valsa la pena. Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare tutti i partecipanti e i volontari davanti e dietro le quinte per la loro dedizione e il loro impegno nel rendere questi straordinari e importantissimi momenti di prevenzione una realtà.

Guardando avanti ai prossimi mesi, siamo entusiasti dell’opportunità di lanciare una serie di iniziative di grande impatto, tra cui:

 È incoraggiante vedere che tutte le Sezioni di Prevenzione sono attivamente coinvolte nel nostro tema chiave Vision Zero, e c’è una novità Guida pratica sulla Vision Zero nel commercio e nella logistica delle merci. Puoi anche leggere ulteriori informazioni sulle attività di Vision Zero nel Revisione annuale dell'ISSA. Quando si parla di sicurezza sul lavoro, questa newsletter include anche un articolo su sicurezza contro le esplosioni degli impianti di produzione di materiali sfusi.

La sostenibilità e le catene di fornitura sostengono fortemente questa strategia, che vale la pena impegnarsi in tutti i Paesi, indipendentemente dal loro tenore di vita. Inoltre, la digitalizzazione e l’intelligenza artificiale sono in una fase chiave per facilitare il lavoro. Sicuramente cambieranno molti processi, non sempre in modo positivo. Tuttavia, è fondamentale dare priorità alla protezione dei lavoratori che beneficiano di una posizione commerciale molto migliorata.

In tutto il mondo, gli impatti dei cambiamenti climatici sulla sicurezza e salute sul lavoro (SSL) sono ormai innegabili. Quanto più chiaramente si potranno vedere i rischi derivanti dal caldo, dalla siccità, dalle tempeste e dalle inondazioni, tanto maggiore sarà la domanda per lo sviluppo di nuovi concetti. Pertanto, la tutela dei dipendenti rimane fondamentale e i ritorni su tali investimenti sono evidenti. Continuiamo gradualmente a lavorare verso questo obiettivo.

Grazie ancora per gli articoli delle Rubriche Prevenzione che contribuiscono a rendere questa newsletter ancora colorata e vivace per tutti. Buona lettura.

Tuo,
Jens Juhling