Cari membri, partner e amici dell'Associazione internazionale della sicurezza sociale!

Non molto tempo fa, alla 39a riunione del Consiglio dell’ISSA a Marrakech, in Marocco, ho avuto l’onore di essere eletto alla carica di Presidente dell’ISSA. Dalla fine delle elezioni, ho lavorato duramente per rafforzare la nostra Associazione in stretta collaborazione con Segreteria Generale dell'ISSA e GSegretario Generale Marcelo Abi-Ramia Cayetano, BVicepresidente Isabelle Sanserni e KTesoriere Jean-Marc Vandenberg.

Mai prima d’ora l’ISSA aveva avuto una base associativa così ampia, che la dice lunga sui vantaggi che offriamo ai nostri membri e alla società nel suo insieme. Insieme ci sforziamo di diventare ancora più forti e più aperti a tutti.

Il Consiglio ha approvato il programma e il bilancio dell’ISSA, che stabilisce priorità chiare per il periodo dal 2023 al 2025. Il nostro focus sarà:
  1. Trasformazioni e innovazioni
  2. Copertura previdenziale
  3. La protezione sociale attraverso il ciclo di vita in evoluzione
  4. Supporta la resistenza e la resilienza
  5. Meccanismi di finanziamento innovativi e sostenibilità finanziaria

In accordo con i nostri poteri, abbiamo già creato 13 comitati tecnici, 19 strutture regionali e il Segretariato Generale dell'ISSA intendono lavorare su questi argomenti per fornire conoscenze e opportunità rilevanti per lo scambio di esperienze tra tutti i membri. Inoltre, ho visitato personalmente diversi paesi per persuadere le parti interessate e promuovere gli sforzi nazionali per lo sviluppo del benessere sociale.

Intendiamo portare questi argomenti non solo ai nostri membri, ma anche presentarli sulle piattaforme di sicurezza sociale globali, dove lavoriamo a stretto contatto con importanti partner a livello internazionale e regionale. Il partner e alleato più stretto dell'ISSA rimane L'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO). In qualità di Presidente dell’ISSA, ho incontrato personalmente il neoeletto Direttore Generale dell’ILO, Gilbert F. Houngbo, e posso confermare il suo impegno a favore della Coalizione Globale per la Giustizia Sociale, un’importante iniziativa che l’ISSA sostiene pienamente.

Abbiamo anche continuato a contribuire al lavoro durante tutto l'anno G20, ha rafforzato la nostra collaborazione con organizzazioni e piattaforme significative come Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), Unione Africana, Commissione europea e paesi BRICS.

Recentemente, a luglio, ho avuto la meravigliosa opportunità di rappresentare l'ISSA e di tenere un discorso Riunione dei ministri del lavoro e dell'occupazione del G20 a Indore (India). Grazie agli sforzi dell’ISSA, tutti e 20 i paesi partecipanti, nonché i paesi invitati, hanno concordato impegni chiave relativi al finanziamento sostenibile delle misure di protezione sociale e all’adeguata protezione dei lavoratori dell’economia delle piattaforme.

Un esempio lampante di cooperazione nel corso dell’anno è stata l’interazione con l’Unione Africana che, insieme a rappresentanti di governi e organizzazioni internazionali, ha tenuto il Summit durante Forum regionale sulla sicurezza sociale per l’Africa in Costa d'Avorio nel maggio 2023. L’Africa è il continente che più necessita di espandere la copertura previdenziale e ho visto in prima persona che l’Unione africana sta aumentando il proprio sostegno politico in questo settore.

Lavoriamo quotidianamente a stretto contatto anche con molte altre organizzazioni e piattaforme e ringrazio sinceramente ciascuna di esse, anche se non posso elencarle tutte.

Sono inoltre lieto di constatare che l’anno scorso non solo siamo entrati in un nuovo triennio dell’ISSA, ma ci siamo anche ritrovati in un mondo post-pandemico. Sebbene abbiamo imparato rapidamente a lavorare e a comunicare digitalmente durante il COVID-19, ora possiamo veramente apprezzare quanto sia importante la capacità di viaggiare e incontrarsi faccia a faccia.

Il terzo anniversario è appena iniziato, ma MASO lo ha già fatto fitto programma di eventi. Entro la fine del 2024 organizzeremo forum regionali per le Americhe, l'Asia Pacifico e l'Europa, il 23° Congresso mondiale sulla sicurezza e la salute sul lavoro 2023, la 21° Conferenza internazionale ISSA per attuari, statistici e professionisti degli investimenti nel campo della sicurezza sociale, nonché la 17a Conferenza internazionale dell'ISSA sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nell'ambito della sicurezza sociale.

I membri dell’ISSA sono in prima linea attraverso le sue innovazioni, le migliori pratiche e l’applicazione attiva delle Linee Guida ISSA nel suo lavoro. Pertanto, esprimo la mia più profonda gratitudine agli organizzatori dei Forum mondiali e regionali, alle nostre conferenze internazionali, ai seminari tecnici e alle lezioni pratiche. Inoltre, sono grato ai responsabili delle strutture regionali dell'ISSA, ai membri dei comitati tecnici, delle sezioni preventive e dei gruppi di lavoro; così come le nostre organizzazioni partner che forniscono formazione e altre attività insieme all'ISSA.

Non siamo una struttura monolitica: insieme formiamo una catena che ci permette di migliorare ciò che sappiamo fare meglio, ovvero difendere e attuare misure di protezione sociale per tutti. Ognuno di voi contribuisce a trasformare MASO in una comunità davvero unica e non vedo l'ora di vedervi presto ad uno dei nostri eventi.

Grazie.

Foto del presidente
Firma del presidente
Il dottor Mohammed Azman
Presidente MASO
Questo sito è registrato wpml.org come sito di sviluppo.