Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida ISSA:
  • Continuità e resilienza dei servizi e dei sistemi di sicurezza sociale

Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida ISSA:
  • Continuità e resilienza dei servizi e dei sistemi di sicurezza sociale

Continuità e resilienza dei servizi e dei sistemi di sicurezza sociale -
Glossario

Le definizioni dei termini seguenti sono state adattate dalla ISO 22300:2021 e dall'elenco terminologico dell'Ufficio delle Nazioni Unite per la riduzione del rischio di catastrofi (UNDRR).

Continuità aziendale o dei servizi: la capacità di un'organizzazione di continuare la fornitura di prodotti e servizi entro tempi accettabili a capacità predefinite durante un'interruzione o una crisi.

Piano di continuità aziendale o di servizio: un'informazione documentata che guida un'organizzazione a rispondere alle interruzioni e riprendere, ripristinare e ripristinare la fornitura di prodotti e servizi coerenti con i suoi obiettivi di continuità aziendale.

Crisi: una situazione con un elevato livello di incertezza che interrompe le attività principali e/o la credibilità di un'organizzazione e richiede un'azione urgente.

Interruzione: un incidente, previsto o imprevisto, che provoca una deviazione negativa non pianificata dalla fornitura prevista di prodotti e servizi in base agli obiettivi di un'organizzazione.

Rischio: un processo, un fenomeno o un'attività umana che può causare la morte, lesioni, danni alla proprietà o interruzione del servizio.

Incidente: un evento che può essere, o potrebbe portare a, un'interruzione, un'emergenza di perdita o una crisi.

Resilienza: la capacità di un'istituzione esposta ai rischi di resistere, assorbire, accogliere, adattarsi, trasformare e riprendersi dagli effetti di un pericolo in modo tempestivo ed efficiente, anche attraverso la conservazione e il ripristino delle sue strutture e funzioni di base essenziali attraverso gestione del rischio.

Rischio: La combinazione della probabilità di un evento e delle sue conseguenze negative.

Vulnerabilità: le condizioni determinate da fattori o processi fisici, sociali, economici e ambientali che aumentano la suscettibilità di un individuo, una comunità, beni o sistemi agli impatti dei pericoli.