Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida ISSA:
  • Continuità e resilienza dei servizi e dei sistemi di sicurezza sociale

Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida ISSA:
  • Continuità e resilienza dei servizi e dei sistemi di sicurezza sociale

Continuità e resilienza dei servizi e dei sistemi di sicurezza sociale -
Struttura del Linee guida ISSA sulla continuità e la resilienza dei servizi e dei sistemi di sicurezza sociale

Le linee guida sono presentate in cinque parti:

La parte A, Governance e strategia, copre gli aspetti relativi alla definizione dell'approccio istituzionale e della strategia per la gestione della crisi prima della crisi o dell'incidente.

La parte B, Capacità istituzionale e resilienza per affrontare le crisi, si occupa dello sviluppo di protocolli, processi, sistemi, registri, ecc., per consentire una migliore erogazione dei servizi durante le crisi.

La parte C, Continuità dei servizi esistenti, si concentra sulle opzioni per garantire l'erogazione dei servizi durante le crisi e gli incidenti, ovvero fornire essenzialmente gli stessi servizi agli stessi clienti ma con gli adeguamenti necessari.

La parte D, Distribuzione delle risposte, fornisce opzioni per espandere i servizi e i vantaggi per supportare i clienti e le altre persone colpite dalla crisi.

La parte E, Considerazioni specifiche di settore, presenta suggerimenti per l'attuazione delle misure di cui sopra.

All'interno di ciascuna parte sono raggruppate specifiche linee guida secondo particolari elementi di continuità aziendale e resilienza. Sono presentati come segue:

Orientamento. La linea guida è indicata nel modo più chiaro possibile.

Structure. Questa è la struttura suggerita per il particolare aspetto della continuità che può supportare l'applicazione della linea guida e facilitare la promozione del principio sottostante. Una solida struttura è essenziale per affrontare efficacemente la continuità e la prontezza del business.

Meccanismo. Esistono diversi modi per implementare una linea guida. I meccanismi suggeriti per affrontare le linee guida di continuità aziendale e resilienza sono progettati per garantire una struttura di risposta adeguata e una tempestiva mitigazione dei rischi, risultati positivi e monitoraggio e valutazione regolari.

In queste linee guida, l'unità di gestione del rischio si riferisce al team dell'ente responsabile dell'identificazione e della valutazione dei rischi, dell'attuazione di un quadro di attenuazione dei rischi, del coordinamento delle attività di attuazione e dei meccanismi per mitigare i rischi e, nel complesso, garantire che l'ente sia allineato con il piani di continuità aziendale e resilienza predisposti a tal fine. A sua volta, l'Unità Operativa fa riferimento al personale dell'ente incaricato di eseguire i principali processi aziendali. Per attuare le linee guida suggerite, l'ente può inoltre istituire unità specializzate per condurre attività relative all'applicazione della continuità operativa e della resilienza.