Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida ISSA:
  • Raccolta e conformità dei contributi

Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida ISSA:
  • Raccolta e conformità dei contributi

Raccolta e conformità dei contributi -
Orientamento 15. Strategia di gestione del rischio di frode e di errore

L'istituto definisce una strategia per il controllo delle frodi e la gestione del rischio di errore.

La strategia dovrebbe includere una struttura organizzativa, specializzazione dei ruoli (es. analisi, pianificazione, controllo sul campo), metodologie e procedure. Dovrebbe bilanciare approcci preventivi e correttivi e basarsi sia sull'uso intensivo delle informazioni che sulle attività sul campo (ispezioni in loco).

Structure

  • Il consiglio dovrebbe emettere una dichiarazione politica sul controllo delle frodi nell'ambito della riscossione dei contributi e della conformità, basata su un approccio di profilazione del rischio. La strategia dovrebbe concentrare le risorse per il controllo delle frodi sui settori e sulle popolazioni a più alto rischio (ad es. imprese basate sul web, imprese edili, lavoratori autonomi, lavoratori rurali, braccianti agricoli, ecc.).
  • Gli approcci preventivi e correttivi dovrebbero essere equilibrati, mirando a sostenere l'osservanza volontaria e a sopprimere l'evasione intenzionale e la frode.
  • Il consiglio dovrebbe istituire unità dedicate all'individuazione e al controllo delle frodi e degli errori e definire i corrispondenti compiti e responsabilità.
  • La strategia dovrebbe caratterizzare i diversi tipi di scenari di frode che possono presentarsi e definire approcci specifici per affrontarli.
  • La strategia per il controllo delle frodi dovrebbe includere la struttura organizzativa, le metodologie e le procedure per le attività principali e un metodo di valutazione delle prestazioni basato su indicatori chiave. Dovrebbe inoltre differenziare il trattamento delle frodi interne ed esterne.
  • La direzione e il consiglio dovrebbero istituire un'unità o un ufficio di revisione interna dedicato all'attuazione delle attività di controllo contro la corruzione e le frodi, sia all'interno dell'ente sia in coordinamento con entità esterne.