Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida:
  • Lavoro attuariale per la previdenza sociale

Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida:
  • Lavoro attuariale per la previdenza sociale

Lavoro attuariale per la sicurezza sociale -
Orientamento 42. Principi di sicurezza sociale e parametri minimi stabiliti dagli standard dell'ILO sulla sicurezza sociale

L'istituto di previdenza sociale considera i principi ei parametri minimi di sicurezza sociale contenuti negli standard di sicurezza sociale dell'ILO (convenzioni e raccomandazioni), come base per generare raccomandazioni politiche.

La sostenibilità finanziaria e fiscale dei sistemi di sicurezza sociale rappresenta una delle principali preoccupazioni per le parti interessate e uno dei principali obiettivi dell'analisi attuariale. Il principio della sostenibilità finanziaria stabilito dagli standard di sicurezza sociale dell'ILO è integrato da altri importanti principi descritti di seguito che sono ugualmente fondamentali nella progettazione e nell'attuazione di sistemi e schemi di sicurezza sociale.

È responsabilità dello Stato, anche attraverso le istituzioni nazionali di sicurezza sociale, e delle parti sociali coinvolte nei dialoghi tripartiti (rappresentanti dei lavoratori, datori di lavoro e governi), garantire che i regimi di sicurezza sociale siano amministrati correttamente e forniscano debitamente i benefici garantite dalle disposizioni statutarie, nonché, di assicurare progressivamente la protezione sociale universale, anche commissionando a tal fine gli studi attuariali necessari. I quadri giuridici nazionali dovrebbero tenere conto e, ove ratificati, attenersi ai principi e ai parametri minimi stabiliti dagli standard di sicurezza sociale dell'ILO. Il lavoro degli attuari è essenziale per valutare l'impatto sia della progettazione di nuovi schemi che degli adeguamenti e delle riforme proposte ai regimi esistenti. Questa linea guida deve essere letta insieme alla linea guida 37 (Conformità ai requisiti normativi) e al resto delle linee guida nella sezione G, Questioni politiche e strategiche).