Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida:
  • Lavoro attuariale per la previdenza sociale

Eccellenza nell'amministrazione

  • Linee guida:
  • Lavoro attuariale per la previdenza sociale

Lavoro attuariale per la sicurezza sociale -
Orientamento 30. Quadro di gestione del rischio

L'ente previdenziale istituisce una funzione di rischio che sovrintende alla gestione del rischio e riferisce al consiglio, se presente, e / o alla direzione. Questa funzione e i processi da essa svolti o supervisionati richiedono un input attuariale. La funzione di rischio si coordina con altre funzioni per garantire un'efficace gestione del rischio.

A causa della loro comprensione dei problemi di rischio, gli attuari dovrebbero essere coinvolti nella gestione del rischio all'interno di una funzione di gestione del rischio e / o coinvolti nel processo di gestione del rischio. Ciò può includere il contributo a un piano di gestione del rischio e la definizione di un budget di rischio appropriato e / o propensione al rischio per l'istituto di previdenza sociale.

La questione del rischio è sempre più importante per gli istituti di previdenza sociale a causa della complessità delle disposizioni per benefici e dei finanziamenti, dei rischi inerenti al processo di investimento, dell'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) e del rischio reputazionale legato al controllo crescente di quanto le istituzioni di sicurezza sociale lo fanno e come lo fanno. Inoltre, sarà richiesta anche una comprensione dei potenziali cambiamenti nell'ambiente esterno per garantire che un'analisi appropriata sia intrapresa oggi per anticipare l'evoluzione dei rischi in futuro. Molte istituzioni hanno risposto a questa realtà con la creazione di specifiche funzioni o dipartimenti di gestione del rischio che facilitano il contributo di specialisti del rischio, inclusi gli attuari, in questo settore.

La gestione del rischio consente all'ente previdenziale di aumentare la probabilità di raggiungere i propri obiettivi. Tuttavia, la gestione del rischio non è semplicemente un esercizio passivo in cui l'ente risponde ai rischi che deve affrontare; richiede la creazione di un ciclo di gestione del progetto per definire la propensione al rischio e il budget di rischio dell'ente, valutare i rischi affrontati dall'ente ora e in futuro e prendere la decisione più appropriata sul trattamento del rischio.

Una struttura di governance efficace è un elemento importante della gestione del rischio. Dovrebbe garantire che siano raccolte e gestite informazioni sufficienti sui rischi e che siano istituite strutture e meccanismi adeguati per affrontarli.

Il coinvolgimento attuariale nella gestione del rischio tocca molti aspetti della pratica istituzionale della sicurezza sociale. Altre linee guida individuali in questo documento si riferiscono a questioni di rischio in diverse aree come investimenti, finanziamenti e progettazione dei benefici. Queste considerazioni specifiche confluiranno nelle considerazioni e nel processo di gestione del rischio complessivi illustrati in questa parte.

La sicurezza sociale cerca di rispondere ai rischi del ciclo di vita della popolazione che copre. Questi rischi includono morte, invalidità, malattia, disoccupazione, pensionamento, cambiamenti nella struttura familiare e cambiamenti nei costi dell'assistenza sanitaria. Mentre la progettazione e l'erogazione dei benefici cercano di rispondere a questi rischi per la popolazione in modo appropriato, assumendosi queste responsabilità l'ente stesso diventa responsabile della gestione di determinati rischi. La valutazione e il trattamento del rischio cercano di garantire che i rischi che l'ente si assume siano compresi e valutati, ma anche che sia data la dovuta considerazione al trasferimento e alla condivisione del rischio e alla riduzione del rischio che viene trattenuto. Una gestione efficace del rischio cerca di garantire un'adeguata suddivisione tra trasferimento, riduzione e conservazione del rischio.