Banca delle assicurazioni sociali
Uruguay
Americas

Biometria per la prova della vita

Anno di attuazione
2022

L'istituzione non dispone di alcun meccanismo automatico per informarla della morte di un cittadino fuori dal paese. Questo è il motivo per cui i beneficiari che vivono fuori dal paese sono obbligati a presentare la prova della vita per evitare la sospensione del pagamento delle prestazioni.

La prova della vita, valida per sei mesi, viene fornita di persona durante la visita al consolato. La Banca delle Assicurazioni Sociali (Banca di previdenza sociale – BPS) dell’Uruguay propone l’implementazione, come buona pratica, di un’iniziativa tecnologica per l’autenticazione biometrica dei beneficiari. Ciò consente di fornire la prova della vita a distanza, senza la presenza di un funzionario, evitando così che le persone debbano viaggiare e, allo stesso tempo, alleviando la pressione sui consolati.

Questo miglioramento ha reso possibile che la prova di vita venga richiesta mensilmente, aumentando così l'efficacia della sospensione dei pagamenti e riducendo il rischio di effettuare pagamenti a beneficiari già deceduti.

Argomento:
Tecnologia dell'informazione e della comunicazione
Qualità del servizio
Migrazione
Errore, evasione e frode