Analisi

Indennità e risarcimento per l'assistenza all'infanzia durante COVID-19

Analisi

Indennità e risarcimento per l'assistenza all'infanzia durante COVID-19

La chiusura di asili nido e scuole a seguito delle misure di blocco del COVID-19 ha imposto un forte stress alle famiglie, sia ai bambini che ai loro genitori, e in particolare alle madri. La pandemia ha rivelato ancora una volta la preponderanza delle donne nell'assistenza all'infanzia e nei lavori domestici, sollevando ancora una volta le serie sfide dell'uguaglianza di genere, dei diritti delle donne alla sicurezza sociale, nonché della loro sicurezza finanziaria e del benessere generale (Doucet, Mathieu e McKay 2020, p. 277).

La crisi sottolinea il ruolo importante delle prestazioni per l'assistenza all'infanzia come misura di protezione del reddito e del lavoro, sia sotto forma di indennità parentale, disoccupazione parziale o assegno per malattia. Sta anche riaccendendo le discussioni sulla necessità di politica di sicurezza sociale sensibile al genere (ibid e ISSA 2020c). Da marzo 2020, gli istituti di previdenza sociale hanno riconosciuto la chiusura di asili nido, asili nido e scuole come motivi legittimi per richiedere indennità parentali, disoccupazione parziale o malattia. Nella maggior parte dei casi, anche i genitori o i tutori dei bambini tenuti alla quarantena hanno diritto a questi benefici. Inoltre, alcuni paesi hanno istituito strutture di assistenza all'infanzia che si rivolgono specificamente ai genitori che lavorano in professioni essenziali, in particolare quelli nel settore sanitario.

Indennità di previdenza sociale per compensare la perdita di reddito dovuta all'assistenza all'infanzia indotta da COVID-19

L'idoneità alle prestazioni parentali e di malattia è stata estesa ai genitori o ai principali tutori dei bambini fino a 14 anni (nessun limite di età se disabili) in caso di chiusura delle scuole o misure di quarantena. Inoltre, la disoccupazione temporanea e la riduzione obbligatoria dell'orario di lavoro hanno in alcuni casi fornito strade alternative ai sussidi per l'assistenza all'infanzia, nel contesto della pandemia.

Le caratteristiche e le modalità comuni a questi benefici sono:

  • Impossibilità di combinare con altri vantaggi: La maggior parte delle prestazioni di congedo per l'assistenza all'infanzia non può essere combinata con altre prestazioni di sostegno al reddito come le indennità di disoccupazione e malattia.
  • Utilizzo dei vantaggi tradizionali per esigenze di assistenza all'infanzia nuove ed emergenti: Il congedo parentale prolungato, i regimi di congedo di malattia modificati sono tra le misure attuali fornite dalle istituzioni di sicurezza sociale per sostenere le famiglie con bambini.
  • Ricorso alla disoccupazione temporanea e orario di lavoro ridotto: Ricorso a regimi di disoccupazione parziale, compresa la riduzione dell'orario di lavoro per i genitori che devono restare a casa e prendersi cura dei propri figli a causa della chiusura delle scuole o della quarantena.
  • Pagamenti una tantum: Pagamenti una tantum aggiuntivi per bambino per le famiglie a basso e medio reddito.
  • Buoni per l'infanzia: Erogazione di buoni per sostenere le spese di custodia dei bambini e campi durante le vacanze.
  • Assistenza all'infanzia di emergenza: Fornitura straordinaria di assistenza all'infanzia per i lavoratori essenziali del settore sanitario.

Dall'inizio della pandemia, i benefici regolari e nuovi sono diventati progressivamente più generosi e di facile accesso soprattutto quando la seconda ondata della pandemia è iniziata nel secondo semestre del 2020, tra cui:  

  • Rinuncia all'approvazione dei datori di lavoro per le domande di congedo: I datori di lavoro non possono rifiutare le richieste di ferie da parte dei dipendenti dietro presentazione di un certificato scolastico che conferma la chiusura o un certificato medico che conferma un'infezione da COVID-19 o la relativa quarantena.
  • Giorni di congedo aggiuntivi per l'assistenza all'infanzia, che non riducono i normali diritti alle prestazioni
  • Più supporto per i datori di lavoro, attraverso tassi di rimborso più elevati o sussidi governativi per consentire ai datori di lavoro di concedere più giorni di assenza ai dipendenti
  • Agevolazione dei test di reddito escludendo temporaneamente i test patrimoniali per la concessione di prestazioni di assistenza sociale integrativa per la custodia dei bambini.

Esempi di paesi

Per accedere ai sussidi per l'assistenza all'infanzia, i criteri di ammissibilità spesso includono la prova che i genitori devono rimanere a casa per prendersi cura dei bambini in età scolare (di solito fino a 14 anni) a causa della chiusura di asili nido o scuole a seguito di misure di isolamento, o per rispettare la quarantena obbligatoria di un bambino infetto o sospettato di infezione.

Tabella A presenta i criteri di ammissibilità, l'importo e la durata di questi benefici per una selezione di paesi.

Austria: indennità di assistenza speciale per prendersi cura dei bambini e di altre persone bisognose di cure

L'indennità di cura speciale è dovuta ai genitori che hanno bisogno di prendersi cura dei figli (fino a 14 anni) a causa della chiusura di scuole e asili, o nel caso in cui il bambino sia in quarantena a casa. La seconda ondata e le serrate nel secondo semestre hanno esteso l'indennità di assistenza speciale dal 1 ° novembre 2020 al 9 luglio 2021. L'estensione offre condizioni più generose: un datore di lavoro non può negare il congedo di un dipendente; il diritto è fino a 4 settimane (rispetto alle precedenti 3); e il rimborso per il datore di lavoro è stato aumentato dal 50 per cento dello stipendio 1 al 100 per cento. Come prima, durante questo periodo il dipendente riceve lo stipendio intero.

Belgio: congedo parentale Corona temporaneo e disoccupazione temporanea

I genitori con figli di età inferiore a 12 anni (21 se disabili) potevano ridurre l'orario di lavoro di un quinto o del 50 per cento da maggio e fino a fine settembre 2020. A differenza del congedo parentale regolare, i dipendenti dovevano richiederlo congedo per iscritto, e giorni non erano deducibili dai diritti maturati congedo parentale regolare. I genitori erano tutelati dal licenziamento per motivi legati al congedo (era ancora applicabile il licenziamento regolare per altri motivi). Il congedo parentale temporaneo corona è stato, tuttavia, interrotto il 30 settembre ed è stato sostituito dall'indennità di disoccupazione temporanea annunciata il 1° ottobre 2020 e valida fino al 31 marzo 2021, con possibilità di proroga. La variazione include anche un sostegno al reddito più elevato rispetto al precedente beneficio.

I lavoratori autonomi avevano diritto a un'indennità mensile di 532.24 euro (875 euro per le famiglie monoparentali) a maggio e settembre 2020 dal proprio fondo di previdenza sociale.

Canada: Canada Recovery Caregiving Benefit (CRCB)

Il Canada Recovery Caregiving Benefit (CRCB) fornisce sostegno al reddito ai lavoratori subordinati e autonomi che non sono in grado di lavorare per almeno il 50% della settimana perché devono prendersi cura di un membro della famiglia che necessita di cure controllate, o per i bambini sotto il 12 anni per chiusura di scuole o quarantena. Una famiglia può ricevere $ 500 ($ 450 al netto delle tasse) su base settimanale. Il vantaggio non si rinnova automaticamente. Può essere assegnato per un massimo di 26 settimane tra il 27 settembre 2020 e il 25 settembre 2021.

Francia: disoccupazione parziale per prendersi cura di un bambino malato

La disoccupazione parziale per l'assistenza all'infanzia era in atto tra marzo e luglio 2020 e riattivata il 1 ° settembre 2020. I criteri di ammissibilità richiedevano l'impossibilità per i genitori di telelavoro e la prova della chiusura della scuola o dello stretto contatto del bambino con una persona infetta da COVID-19 . Attualmente, il sussidio statale al datore di lavoro è pari al 70% dell'indennità di disoccupazione parziale e scenderà al 60% a partire da marzo 2021.

Esistono altre alternative per richiedere il congedo parentale relativo ai motivi COVID-19. Se un bambino è sospettato di essere infettato da COVID-19, i genitori possono richiedere un'interruzione retribuita del lavoro e chiedere un congedo per malattia retribuito dopo la revisione da parte dell'Agenzia sanitaria regionale. Per quanto riguarda le opzioni per i lavoratori autonomi, possono anche richiedere l'interruzione temporanea del lavoro e richiedere l'indennità di malattia per il periodo di custodia dei figli.

Germania: aumento del congedo parentale e prestazioni più elevate

Il blocco in corso in Germania ha spinto all'estensione dei benefici familiari e parentali, comprese alcune modifiche significative per aumentare il sostegno ai genitori. Il tasso della prestazione in denaro esistente in caso di bambini malati (Indennità per malattia infantile) è stata raddoppiata da 10 a 20 giorni nel 2021 (per bambino e per genitore; e da 20 a 40 giorni per i genitori single). Il beneficio prolungato viene erogato ai bambini fino a 12 anni (nessun limite di età se disabili) che non possono frequentare la scuola per chiusura o quarantena. È richiesto un medico (in caso di malattia) o un certificato scolastico (in caso di chiusura della scuola). Il vantaggio ammonta al 90 per cento del salario netto perso. Inoltre, un bonus una tantum (Bonus bambino) di 150 euro per bambino per le famiglie a basso e medio reddito saranno pagati nel 2021, a beneficio di circa 18 milioni di bambini. Contributo di soccorso per genitori single (Contributo di soccorso), uno sgravio fiscale per i genitori single, è stato raddoppiato a 4,008 euro. Accesso all'indennità mensile di assistenza sociale (Assegni familiari) fino a 205 euro per figlio è stata semplificata dalla rinuncia temporanea al test patrimoniale solitamente applicato fino al 31 marzo 2021. A partire da aprile 2021, il test dei redditi sarà semplificato prendendo come riferimento solo lo stipendio dell'ultimo mese, invece degli ultimi sei.

Italia: indennità parentale al 50% dello stipendio o bonus per coprire i servizi di babysitter

Da marzo 2020 il Decreto Cura Italia ha introdotto un assegno parentale per prendersi cura dei figli fino a 12 anni (nessun limite se disabili) a causa della chiusura di scuole e asili nido. L'indennità è stata fissata al 50 per cento del salario dell'assicurato per un massimo di 15 giorni. Prorogata a 30 giorni da maggio a luglio 2020. In alternativa, i genitori potevano optare per un bonus per i servizi di baby sitter di 600 euro (aumentato a 1,200 euro a maggio; fino a 2000 euro per i dipendenti del settore sanitario). Il governo ha deciso di estendere questa indennità a dicembre 2020 per i bambini fino a 14 anni che devono essere messi in quarantena o se i genitori hanno scelto di lavorare a casa durante questo periodo.

Giappone: nuovo sussidio per il congedo parentale a causa della chiusura delle scuole elementari

Il governo ha iniziato a sovvenzionare le aziende nel marzo 2020 per coprire i costi delle ferie retribuite dei lavoratori che devono prendersi cura dei bambini a causa della chiusura delle scuole. Il vantaggio è valido fino al 31 marzo 2021. L'importo giornaliero massimo iniziale di 8,330 yen è stato portato a 15,000 yen il 1 ° aprile 2020.

Lettonia: sussidio per l'assistenza all'infanzia fino a giugno 2021

Dal 30 novembre 2020 viene corrisposta un'indennità di malattia ai genitori che non possono lavorare da casa (compresi i lavoratori autonomi) ma devono restare a casa per prendersi cura di un figlio di età inferiore a 10 anni (o 18 se disabile) a causa della chiusura scolastica relativa a COVID-19). Il vantaggio è pari al 60 per cento dello stipendio medio su cui si basano i contributi di previdenza sociale. A partire da gennaio 2021, il beneficio viene erogato per giorno di calendario anche se supera un limite precedente di 14 giorni, previa presentazione di un certificato di chiusura del centro educativo o di cura. La domanda all'Agenzia statale delle assicurazioni sociali (SSIA) deve includere una certificazione del datore di lavoro o del lavoratore autonomo attestante l'impossibilità di svolgere il lavoro a distanza. La prestazione non è cumulabile con altre prestazioni di malattia, parentale, maternità o sostegno speciale durante lo stesso periodo. Il beneficio per il primo semestre dell'anno in corso può essere richiesto fino al 30 luglio 2021.

A partire da novembre 2020 e fino a giugno 2021, anche i genitori che percepiscono sussidi per figli a carico di età inferiore ai 24 anni ricevono un nuovo sostegno mensile di 50 euro dalla SSIA. Questo supplemento è pagato sia ai dipendenti che ai lavoratori autonomi.

Lussemburgo: congedo per motivi familiari

Allo stesso modo, il Lussemburgo ha introdotto nel marzo 2020 un congedo retribuito per consentire ai genitori di prendersi cura di un figlio fino a 13 anni in quarantena. Questo congedo straordinario è dovuto anche ai genitori che devono prendersi cura dei propri figli a causa della chiusura delle scuole e che non possono telelavoro o organizzare alcun tipo di assistenza all'infanzia. Il provvedimento è stato reso nuovamente disponibile dall'8 al 21 febbraio 2021 in vista del blocco e successiva chiusura di asili nido e scuole. Centri speciali per l'infanzia (asili nido ospedalieri) sono stati organizzati per i figli di genitori che lavorano nel settore sanitario.

Norvegia: durata del pagamento dell'indennità di assistenza raddoppiata

Il governo norvegese ha esteso il suo assegno di cura fino a giugno 2021, raddoppiando il normale diritto da 20 giorni a 40 giorni per genitore per figlio per famiglia. Hanno diritto all'indennità i genitori che non possono lavorare perché hanno bisogno di prendersi cura dei propri figli a causa della chiusura di asili e scuole. Per tutto l'anno 2021, sarà possibile richiedere giorni aggiuntivi oltre l'attuale diritto in caso di blocco continuato, o nel caso in cui il bambino debba essere tenuto a casa a causa di particolari problemi di salute certificati dal medico.

Conclusione

Il telelavoro e le ulteriori responsabilità di custodia dei bambini derivanti dalla chiusura delle scuole hanno rappresentato una sfida enorme per le famiglie e i genitori che hanno bisogno di destreggiarsi tra l'istruzione e la cura dei propri figli, pur rimanendo al passo con le esigenze del proprio lavoro. I sussidi per l'infanzia rappresentano quindi un supporto significativo durante le attuali difficoltà che le famiglie stanno attraversando a causa della pandemia.

Il sostegno al reddito per i genitori durante la crisi viene fornito attraverso diversi benefici, che vanno da prestazioni assistenziali e parentali modificate, prestazioni di malattia, indennità di disoccupazione parziale o temporanea e pagamenti una tantum. Laddove esistono diritti di congedo retribuito, il relativo onere finanziario è stato spesso trasferito dai datori di lavoro al governo o alla sicurezza sociale. In molti casi, i benefici sono stati ulteriormente aumentati in relazione alla seconda ondata. Gli istituti di previdenza sociale sono stati determinanti nel soddisfare le esigenze specifiche delle famiglie per un accesso più facile ai benefici e hanno garantito requisiti rilassati adattati alla situazione pandemica.

Garantire una ripresa inclusiva da questa crisi richiede anche il riconoscimento dell'onere più pesante per le donne, l'aumento del rischio di uscire dal mercato del lavoro per assumersi le responsabilità genitoriali e domestiche e, quindi, il rischio maggiore di povertà. Più che mai, affrontare queste lacune e disuguaglianze richiede soluzioni e politiche più permanenti che vadano oltre le misure temporanee attualmente in atto.

Referenze

Austrian Economic Chamber. 2021. Sonderbetreuungszeit verlängert. Vienna.

Chuxuan, S.; Russell, L. 2021. „The impact of COVID-19 childcare closures and women’s labour supply” in VoxEU.org, Centre for Economic Policy Research.

Doucet, A.; Mathieu, S.; McKay, L. 2020. Reconceptualizing Parental Leave Benefits in COVID-19 Canada: From Employment Policy to Care and Social Protection Policy. Toronto, University of Toronto Press.

Government of Luxembourg. 2020. Leave for family reasons in connection with the coronavirus epidemic. Luxembourg.

Federal Government of Germany. 2021. Coronavirus in Deutschland: Informationen für Familien. Berlin.

ISSA. 2020a. Social Security responses to COVID-19: the case of Italy (COVID-19 Monitor – News and analysis). Geneva, International Social Security Association.

ISSA. 2020b. COVID-19 crisis: a renewed attention to sickness benefits (COVID-19 Monitor – News and analysis). Geneva, International Social Security Association.

ISSA. 2020c. Gender-sensitive social security in the Americas (COVID-19 Monitor – News and analysis). Geneva, International Social Security Association.

ISSA. 2021. Coronavirus news monitor. Geneva, International Social Security Association.

Ministry for Solidarity and Health. 2020. COVID-19: le Gouvernement s’engage pour apporter des solutions aux parents qui doivent garder leurs enfants. Paris.

Ministry of Economy and Finance. 2020. The measures introduced by the Italian government to support families. Rome.

Ministry of Health, Labour and Welfare. 2021. New subsidy to support parents taking leave due to temporary closure of elementary schools. Tokyo.

Ministry of Labour and Social Affairs. 2020. Forlenger regler for sykepenger, omsorgspenger og dagpenger [Extends rules for sickness benefits, care benefits and unemployment benefits]. Oslo.

NAV. 2021. Frequently asked questions about the care days. Norwegian Labour and Welfare Administration.

Patronato Acli Italy. 2021. DL Rilancio: Progrogato fino al 31 luglio 2020 il congedo parentale straordinario.

SPF Sécurité Sociale. 2020. Allocation parentale temporaire pour les travailleurs indépendants. Brussels, Federal Public Service for Social Security.

State Social Insurance Agency. 2020. Changes in SSIA services during emergency due to Covid-19. Riga.

Annesso

Tabella A. Condizioni per accedere alle prestazioni di custodia dei bambini, importi delle prestazioni e durata
Paese Condizioni di qualificazione Importo del vantaggio Durata Altre informazioni
Austria

Assegno per cure speciali (Sonderbetreuungszeit)
Il genitore non può telelavoro e deve rimanere a casa per prendersi cura del bambino a causa della chiusura dell'asilo nido, della scuola materna o della scuola; oa causa della quarantena obbligatoria in caso di infezione (o sospetta infezione) con COVID-19. Non c'è altra persona che può prendersi cura del bambino. 100% dello stipendio mensile Fino a 4 settimane a partire da novembre 2020 e fino a luglio 2021 (in precedenza erano 3 settimane) Il beneficio può essere utilizzato anche per prendersi cura di parenti che hanno perso il loro accompagnatore e per prendersi cura di parenti con disabilità le cui strutture didattiche sono state temporaneamente chiuse. L'indennità è pagabile per un genitore per famiglia.
Belgio

Congedo parentale Corona temporaneo (Congedo parentale Corona) (maggio-settembre 2020) e regime di disoccupazione temporanea (disoccupazione temporanea) (Ottobre 2020- marzo 2021)
In caso di incapacità lavorativa dovuta alla cura di un figlio, il dipendente deve fornire al datore di lavoro una specifica attestazione della scuola che attesti la chiusura, oppure un certificato che attesti la quarantena per il bambino (se applicabile). A causa della disoccupazione regolare potrebbero essere corrisposti un'indennità giornaliera aggiuntiva e un supplemento. I lavoratori autonomi possono optare per un'indennità mensile di 532.24 euro (875 euro per le famiglie monoparentali). Indennità di disoccupazione temporanea: 70% dello stipendio mensile (massimo 2,754.76 euro). Per tutta la durata della chiusura delle scuole o della quarantena. I giorni di disoccupazione temporanea saranno conteggiati nei giorni lavorativi per il calcolo delle ferie annuali in tutti i settori. Non è prevista alcuna detrazione del credito di congedo parentale ordinario. Esiste una tutela contro il licenziamento legata alla riduzione dell'orario di lavoro. L'indennità è pagabile per un genitore per famiglia.
Canada

Beneficio di assistenza per il recupero in Canada (CRCB)
Per i genitori che si prendono cura di un bambino di età inferiore a 12 anni a causa della chiusura della scuola o dell'asilo nido e che non ricevono il Canada Recovery Benefit (CRB), Canada Recovery Sickness Benefit (CRSB), indennità di invalidità a breve termine, indennità di assicurazione sul lavoro (EI) o Benefici del Québec Parental Insurance Plan (QPIP). L'indennità è pagabile per un genitore per famiglia. Pagamento settimanale di 500 dollari canadesi. Per tutta la durata della chiusura delle scuole o della quarantena. Il beneficio può anche essere utilizzato per prendersi cura di un altro membro della famiglia che è malato di COVID-19 (o ha sintomi); è a rischio di gravi complicazioni per la salute se infetto; oppure è autoisolante a causa dell'infezione. È possibile applicare fino a 26 periodi di una settimana ciascuno. Il vantaggio non è rinnovabile automaticamente.
Francia

Disoccupazione parziale (può essere richiesta per l'assistenza all'infanzia) e disoccupazione temporanea
Entrambi i genitori non sono in grado di telelavoro e devono presentare la prova della chiusura della scuola o che il bambino era in stretto contatto con una persona infetta da COVID-19, entrambi forniti dalla scuola. Il 70% della retribuzione lorda del genitore, con un limite inferiore di 8.03 euro di retribuzione oraria. L'indennità è erogabile per la durata della pausa dal lavoro, e al massimo per la durata dell'autoisolamento.  
Germania

Indennità in denaro per figli ammalati (Indennità per malattia infantile), bonus una tantum per figli e assegno di assistenza sociale (Assegni familiari)
Indennità in denaro per figli malati: l'indennità verrà erogata se il bambino fino a 12 anni (nessun limite se invalido), non può frequentare la scuola per chiusura delle strutture, o per sospensione di un gruppo per quarantena. In ogni caso, deve essere presentato un certificato dal medico (in caso di malattia) o dall'istituto scolastico in caso di cessazione delle attività. 90 per cento dei salari netti persi. Bonus una tantum di 150 euro per bambino. Indennità mensile di assistenza sociale di 205 euro a figlio. Per tutta la durata della chiusura delle scuole, o quarantena, fino ad un massimo di 80 giorni per le famiglie con due figli (fino a 90 giorni se 3 o più bambini). Da febbraio 2021 la quota per l'indennità in denaro per i figli malati è stata raddoppiata da 10 a 20 giorni per figlio e per genitore (il doppio per i genitori single). Il test patrimoniale per l'assegno di assistenza sociale è stato temporaneamente revocato.
Italy

Assegno parentale (congedo parentale), buono baby-sitter (bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting) e voucher per campi estivi (bonus per centri estivi)
Per genitori che necessitano di prendersi cura di bambini fino a 14 anni (nessun limite se diversamente abili) per chiusura di scuole e asili, o in caso di quarantena obbligatoria. In alternativa, i genitori possono optare per un buono mensile per baby sitter. Non cumulabile con indennità di disoccupazione o altre indennità di sostegno al reddito. Assegno parentale: 50% del salario dell'assicurato. Buono baby-sitter: 1,200, euro; fino a 2,000 euro (dipendenti del settore sanitario) Assegno parentale: Fino a 30 giorni (maggio-luglio 2020). Buoni baby-sitting e campi estivi: Fino a 1,200 euro per nucleo familiare. Inizialmente il beneficio era per i bambini fino a 12 anni, ma il limite è stato innalzato nel settembre 2020 a 14 anni, così come la durata del beneficio da 15 a 30 giorni. Il bonus del campo estivo era valido per il periodo delle vacanze estive.
Giappone

Sussidio per ferie retribuite
Pagato al genitore o tutore principale del bambino in caso di chiusura delle scuole elementari. Importo massimo giornaliero di 15,000 yen. na L'importo giornaliero è stato aumentato ad aprile 2020 da 8,330 yen a 15,000 yen.
Lettonia

Indennità di malattia (cura) (Beneficio di malattia)
Per i genitori che non possono lavorare da casa, compresi i lavoratori autonomi, con un figlio di età inferiore a 10 anni (o 18 se disabile) che non può frequentare la scuola materna per chiusura legata al COVID-19. L'indennità non è cumulabile con altre prestazioni di malattia, parentale, maternità o altre prestazioni di sostegno. 60 per cento dello stipendio medio utilizzato per calcolare i contributi previdenziali 14 giorni con possibilità di superare questo limite Pagabile a un solo genitore. Inoltre, viene corrisposta un'indennità di 50 euro per i genitori di bambini con disabilità.
Lussemburgo

Congedo per motivi familiari (congedo per motivi familiari)
Pagato al genitore o tutore principale di un bambino fino a 12 anni (nessun limite se disabile) in caso di chiusura delle scuole, o se il bambino è obbligato a isolare o mettere in quarantena, o se il bambino è particolarmente vulnerabile al virus a causa del sottostante condizioni di salute (è necessario un certificato medico). Pagabile a un genitore alla volta; applicabile anche se il telelavoro è possibile. Non può essere pagato se lavori a breve termine. na Per tutta la durata della chiusura delle scuole o della quarantena. I giorni presi per questo congedo non vengono detratti dal numero normale di giorni di congedo per motivi familiari.
Norvegia

Assegno di cura (Assegno di cura)
Pagato ai genitori che devono prendersi cura dei bambini a causa della chiusura di asili e scuole, o per infezione da coronavirus. na Per tutta la durata della chiusura delle scuole o della quarantena. I giorni di assegno di cura sono stati raddoppiati per l'anno 2021 da 20 a 40, ma è possibile richiedere più giorni.